Organo dedicato allo studio della Pranoterapia e della Cristalloterapia con i migliori operatori del settore

ORGANO DISCIPLINARE

L’associazione assegna il compito di controllo e disciplinare al consiglio dei probiviri che è presieduto dalla Dott.ssa  Antonella Azzaloni, consulente del Lavoro.

L’organo interviene in caso di violazione delle norme deontologiche e di gravi fatti inerenti agli iscritti seguendo le seguenti regolamentazioni interne

Articolo 1

a) La notifica di contestazione dell’infrazione com­messa e il richiamo dell’incolpato ai suoi obblighi deontologici, a non persistere e a non ripetere l’infrazione commessa; A tale notifica l’associato deve rispondere per iscritto entro 5 giorni dall’addebito per raccomandata.

b) Il biasimo formale per l’infrazione com­messa;

c) la sospensione dall’esercizio della professione per un periodo non superiore ad un anno;

d) la radiazione dall’Albo.

Articolo 2

La sospensione di diritto all’appartenenza all’associazione professionale ha luogo:

a) nelle ipotesi previste dall’art. 35 del codice penale (1);

b) nel caso di emissione di un mandato o di un ordine di cattura;

c) nel caso di ricovero in un reparto ospedaliero di cura per malattie mentali;

d) nel caso di ricovero in una casa di custodia a seguito di procedimento penale;

e) nel caso di morosità semestrale della quota associativa.

f) Violazione della deontologia della professione

In tutti i casi di sospensione di diritto, questa viene deliberata dal Consiglio dell’Ordine senza che abbia luogo il procedimento disci­plinare. L’articolo richiama quanto previsto dall’art. 26/2 della L.P.

Articolo 3

Il Consiglio dei Probiviri, fuori dei casi in cui debba pronunciarsi la sospensione di diritto, ha la facoltà, sentito l’interessato, di sospendere il medesimo dalla qualifica conferita quando sia stato instaurato nei suoi confronti un procedimento penale per un reato che comporta la sospensione ovvero la radiazione, ovvero quando sia stato promosso giudizio di interdizione o di inabilitazione e siano stati adottati i provvedimenti previsti dall’art. 419 codice civile (2). La sospensione cautelare può essere disposta anche nel caso in cui il procedimento disciplinare pendente sia connesso a fatti di rilevante gravità. Il periodo di sospensione cautelare è computato ai fini del corso della sospensione eventualmente inflitta a seguito del procedimento disciplinare celebrato successivamente alla conclusione del procedi­mento penale.

Articolo 4

La radiazione è pronunciata di diritto quando l’iscritto sia stato condannato, con sentenza definitiva, a pena detentiva non inferiore a due anni per un reato non colposo.

Articolo 5

Dichiarato chiuso il dibattimento, il Consiglio si riunisce in camera di consiglio dove, previa discussione, emana la decisione disciplinare. La decisione viene adottata a maggioranza dei votanti con voto palese; nel caso di parità, prevale la decisione più favorevole all’associato soggetto a procedura disciplinare. La decisione deve contenere:

a) l’indicazione dei Consiglieri presenti;

b) la data e il luogo in cui è stata assunta;

c) i fatti addebitati e l’esposizione dei motivi dai quali risulta il processo logico che ha condotto alla formazione del convincimento del Consiglio;

d) il dispositivo;

e) l’avvertimento che la decisione può essere impugnata con ricorso in prima istanza alla Camera Arbitrale Leone Levi di Ancona e successivamente al  Tribunale competente entro trenta giorni dalla notifica­zione della decisione stessa;

f) la sottoscrizione del Presidente e del Consigliere Segretario.

Articolo 6

I soci radiati per morosità potranno, dietro domanda, essere riammessi pagando una nuova quota di iscrizione.

DELIBERATO DAL

IL CONSIGLIO DEI PROBIVIRI IN CARICA

CHI SIAMO?

Le testimonianze esclusive dei corsisti e degli utenti 

I SERVIZI
  • Legislazione vigente
  • Sportello informativo
  • Corsi di abilitazione
  • Formazione continua
  • Organo disciplinare
  • Elenco degli iscritti associati
  • Rilascio di certificati e diploma di appartenza al nostro ordine.
  • Divulgazione di nuove metodologie agli iscritti

Leggi ancora

LE SEDI

La nostra associazione è presente in numerosi sedi sul territorio italiano per assolvere i compiti a cui è stata designata.  

Consulta ora l'elenco